domenica 2 novembre 2008

Sulla spiaggia di Monterosso



Argento di luna

che fai risplendere sul mare

nude e sottili sirene trasparenti

dove sguazzano ragnatele

dei miei sogni, e

vibrano di sovrannaturale armonia

mentre mi abbandono,

colpevole e mortale,

alla notte più profonda.





A piedi nudi



Cielo e mare,

cammino sull'umida sabbia, solo,

a piedi nudi.

Davanti a questa pianura di acqua

la notte confonde lampare

ad un cielo di stelle.




2 commenti:

giomede ha detto...

Ciao Giafer, bentornato, spero tu stia un po meglio.
Spero che in te non tramonti mai la voglia di renderci partecipi delle tue eteree ma suadenti malie.
Un caro saluto

Barby ha detto...

Ciao Giafer, un bentornato anche da parte mia e ti ringrazio per i bei commenti nel mio blog...
Capisco quello che dici in merito all'ispirazione nell'Arte e condivido che non si possa creare a comando ma in certi casi và anche incoraggiata e se trovi un attimo di tempo, oltre che creare belle armonie di parole, mi piacerebbe rivedere davvero i tuoi pennelli all'opera.
Un abbraccio
barby